Discorsi della Biennale. Perché in Italia non è mai esistito un vero partito conservatore?

Discorsi della Biennale - Edizione 2015

Guarda il video

  • 15/04/2015, ore
  • Palazzo Madama
  • Ernesto Galli della Loggia, Pier Paolo Portinaro

L’assenza di un partito conservatore in Italia è la questione affrontata da Ernesto Galli della Loggia in un’analisi della storia politica italiana dal Risorgimento alla nascita della Repubblica. Il carattere rivoluzionario del processo di unificazione, le condizioni sociali del Paese, il rapporto fra istituzioni e partiti e la natura della Costituzione sono alcuni dei fattori principali messi in relazione con la mancanza di una forza conservatrice nella destra dello spettro politico italiano.

La cittadinanza europea è al tramonto?

Dialoghi - Edizione 2017

Guarda il video

  • 31/03/2017, ore 18:30
  • Circolo dei Lettori Sala Grande
  • Costanza Margiotta, Pier Paolo Portinaro, Richard Bellamy

Globalizzazione, autodeterminazione nazionale e democrazia: l’incomponibile trilemma. Incomponibile, nel senso che tutte le evidenze mostrano come sia possibile una qualsiasi conciliazione tra due dei tre termini, ma non una soddisfacente triplice composizione. Ne consegue il tramonto del progetto della cittadinanza europea? O è possibile guardare al problema da una diversa prospettiva?

Poteri e contropoteri della democrazia

Discorsi della Biennale - Edizione 2011

Guarda il video

  • 14/04/2011, ore 16:30
  • Teatro Carignano
  • Pier Paolo Portinaro, Stephen Holmes

Perché è necessaria, in democrazia, la separazione dei poteri? Una riflessione intorno alla giustificazione di uno dei principi-cardine dei sistemi costituzionali moderni e contemporanei, guardando ai problemi delle democrazie contemporanee, dagli Usa all’Italia: l’influenza del denaro, l’insofferenza verso le procedure e il controllo di parlamento e magistratura, l’autoreferenzialità delle èlite al potere, l’indifferenza popolare verso la politica.

Sicurezza e libertà

Dialoghi - Edizione 2017

Guarda il video

  • 30/03/2017, ore 21:00
  • Circolo dei Lettori Sala Grande
  • Geminello Preterossi, Mauro Barberis, Pier Paolo Portinaro

In un mondo sconvolto dall’incalzare della violenza terroristica, sono oggi rimesse in discussione molte delle conquiste che sembravano essere ormai patrimonio degli stati democratici: dal divieto categorico di ogni forma di tortura alla difesa dei diritti di libertà in ambito penale o nella sfera della privacy. A quanti e a quali mezzi è lecito ricorrere per raggiungere il fine della sicurezza? Quali sono i rischi di un indebolimento delle garanzie di libertà sancite dalle costituzioni e dalle dichiarazioni internazionali a difesa dei diritti umani?