Il romanzo del cambiamento. Oltre la linea d’ombra. Diventare adulti

Dixit - Edizione 2015

Guarda il video

  • 26/03/2015, ore 17:00
  • Circolo dei Lettori Sala Grande
  • Paolo Giordano

L’adolescenza è il momento decisivo nel processo di formazione di un individuo. Ma poi s’incontra un intervallo successivo della vita e si scopre che il distacco da una certa idea di noi stessi non è ancora completo. Conrad lo chiama la “seconda gioventù”. Nella speciale sezione del programma dedicata ai grandi romanzi che hanno segnato le generazioni, una riflessione sulle tempeste che si possono incontrare avvicinandosi ai trent’anni, attraverso le parole degli scrittori che hanno meglio descritto il passaggio della linea d’ombra.

Il suono della democrazia

Dialoghi - Edizione 2011

Guarda il video

  • 16/04/2011, ore 14:30
  • Teatro Carignano
  • Giovanna Zucconi, Mario Brunello

Esiste una connessione fra musica e democrazia? Possono le regole democratiche essere applicate alle diverse realtà musicali? Mario Brunello, violoncellista, ne discute con Giovanna Zucconi.

Il suono della democrazia

D'autore - Edizione 2011

Guarda il video

  • 14/04/2011, ore 21:30
  • Teatro Carignano
  • Daniele Silvestri, Giovanna Zucconi

Daniele Silvestri, attraverso la selezione dei testi musicali che hanno segnato le diverse fasi della sua vita, racconta qual è, secondo il suo punto di vista, il legame fra musica e democrazia.

Libertà non è star sopra un albero

D'autore - Edizione 2019

Guarda il video

  • 28/03/2019, ore 12:00
  • Cavallerizza Reale
  • Fabio Geda, Luigi Ciotti, Noemi Ruzzi

La percezione che i giovani siano accartocciati su loro stessi, abulici e inerti, è fallace. Le energie e le idee potenzialmente più capaci di innovazione sociale risiedono, da sempre, nel mondo giovanile. Perché allora questo potenziale fatica a trovare espressione? Il nostro Paese, tra i più vecchi al mondo, pare modellato sulle esigenze e le istanze di adulti e anziani. Alla percezione di estraneità segue la disaffezione. Occorre dunque rovesciare il paradigma, perché partecipazione non significa solamente “prendere parte” ma è soprattutto “sentirsi parte” e ricevere il giusto riconoscimento.

L’Italia è un paese per giovani?

Dei ragazzi - Edizione 2021

Guarda il video

  • 08/10/2021, ore 11:30
  • Polo del '900
  • Claudia Segre, Diletta Di Marco

Il nostro Paese sta invecchiando e i nostri giovani sempre più spesso decidono di andare a vivere all’estero; ma ci siamo chiesti il perché? Per comprenderne le ragioni profonde dobbiamo agevolare il dialogo intergenerazionale promuovendo un dibattito franco tra i diversi attori politici e sociali. Perché ciò avvenga occorre partire dall’ascolto del futuro, ossia dai giovani. Un workshop con le ragazze di Prime Minister nel quale si affrontano i problemi legati all’equità intergenerazionale, creando tre proposte di agenda-setting e altrettante bozze di campagna mediatica da presentare agli interlocutori politici.

Neet, una gioventù inoperosa. Come ripartire.

Dialoghi - Edizione 2017

Guarda il video

  • 30/03/2017, ore 16:30
  • Circolo dei Lettori Sala Grande
  • Eleonora De Leo, Giusi Marchetta, Pietro Garibaldi, Stefano Zanotto

I dati Istat sull’occupazione giovanile in Italia descrivono uno scenario preoccupante, soprattutto se si guarda ai NEET: giovani tra i 15 e i 30 anni che non lavorano né studiano e che, pur inseriti nelle liste di collocamento, di fatto non rispondono alle chiamate. La loro è una condizione emotiva permeata di incertezza, sfiducia e scarsa progettualità che favorisce il proliferare di piccole attività in nero. Il lavoro delle associazioni appare, a oggi, l’unica risposta concreta a un fenomeno in continua crescita che influisce sulla fiducia nel futuro delle nuove generazioni.